Una nuova “vittoria” per AstealCentesimo.net, AstaFuori.com pubblica la Partita IVA

astafuori.jpg

Durante il nostro consueto controllo tra le varie realtà di aste al centesimo che monitoriamo quotidianamente, è emerso un piccolo ma significativo trionfo per il nostro portale: AstaFuori.com ha ascoltato il nostro monito e ha deciso di pubblicare la Partita IVA nel footer del suo sito.

Chi ha avuto modo di leggere i nostri articoli riguardo a questa debuttante attività di aste al centesimo, ha potuto constatare le numerose anomalie presenti, fra cui la completa mancanza di dettagli societari riguardo all’azienda che gestisce il sito. Sebbene, in un primo momento, la replica da parte del suo titolare non fosse particolarmente favorevole alle nostre importanti indicazioni, nei giorni successivi il novello imprenditore del settore ha pensato bene di eseguire le necessarie modifiche:

AstaFuori.com Partita IVA: 04126500273 – Santa Maria di Sala (ve)

Qui lo screenshot scattato oggi, lunedì 17 settembre, alle 14:50.

Nonostante la buona volontà dimostrata, tuttavia riteniamo che quanto fatto non sia ancora sufficiente. I lettori concorderanno che la scelta del colore per il suddetto dettaglio non è assolutamente azzeccata, solo con un attento ed impegnativo sforzo è possibile distinguere correttamente i relativi caratteri. I più maliziosi potrebbero pensare che sia una scelta intenzionale, al fine di non cogliere l’attenzione dell’ingenuo utente, non avvezzo con le regole che disciplinano il commercio elettronico.

Dal nostro controllo sul sito agenziaentrate.gov.it, siamo riusciti a risalire all’intestatario della menzionata P.I., come si evince dalla seguente immagine:

Finalmente, il sito AstaFuori.com può essere associato ad un’azienda esistente, con tanto di nome e cognome del titolare. Purtroppo, quella che dovrebbe essere una caratteristica ordinaria per un sito di commercio elettronico, ossia la pubblicazione spontanea ed esplicita dell’azienda che gestisce il tutto, è stata ottenuta dopo le nostre mirate osservazioni.

Ad ogni modo, da questo momento in poi i giocatori che vorranno cimentarsi in AstaFuori.com, potranno avvalersi di queste importanti informazioni, anziché interagire con un sito di aste al centesimo completamente anonimo, come purtroppo si è verificato in passato con attività dissolte improvvisamente nell’ignoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close