Siti Attivi Gennaio 2014 – Prima Parte

2014.jpg

Degli oltre 80 siti di Aste Sociali di cui si è occupata la Redazione di Astealcentesimo.net in questo mese di gennaio, 19 risultano attivi mentre 2 sono in fase di test.

La prima parte dell’analisi prenderà sotto esame i primi 10 siti in ordine alfabetico. Ecco di seguito cosa sta accadendo in Italia:

AstaBalu.itcommunity poco attiva, sito semi-deserto (2.5 Milioni in Alexa, no rank per Italia), la Pagina FB non viene aggiornata dal 20 Dicembre 2013.

Beejumping.com: in attesa di conoscere la reazione del pubblico al programma referral lanciato a dicembre il sito perde ancora posizioni in Alexa (1.6 Milioni, -600k nel trimestre) mentre ha una Pagina Facebook sempre attiva anche se i contenuti sono poco coinvolgenti e non creano interazione.

BidCrown.comil sito ha una ottima posizione in Alexa (272k globale, 6.4k rank Italia) ma d’altro canto ha pochissimi like su Facebook (138), nonostante la Pagina è online già da 3 mesi. Inoltre dal 1° gennaio i comunicati ufficiali indicano un crescente interesse per il sito da parte di Hacker che in più di un’occasione hanno tentato di violare i sistemi. La regolarità delle aste però non è stata in alcun modo turbata.

BidMania.itil sito ha avuto la sua prima asta inaugurale il 21 dicembre 2013 e l’esordio non è stato dei migliori. Un problema alle puntate automatiche ha costretto infatti i titolari ad annullare l’asta ed a riproporla il giorno seguente. Il sito è 5.6 Milioni in Alexa è la Pagina Facebook conta poco più di 300 like. E’ sicuramente presto per fare delle valutazioni, e sicuramente BidMania ha tutte le carte in regola per acquistare fiducia nel panorama italiano.

Bidoo.comil sito è il più alto nella classifica Alexa (24k globale, 577 rank Italia) e con i suoi 168k like su Facebook e le sue 10 aste aperte contemporaneamente ha dimostrato nell’ultimo anno di aver trovato una strategia di marketing che piace e coinvolge.

BidScream.com: il sito si presenta come estremamente enigmatico, manca ogni riferimento societario, non è presente nessuna informativa sulla Privacy e la proprietà del sito (whois) è oscurata, inoltre alcune parti del sito sono ancora “under construction” o “in aggiornamento”. Ciononostante il piazzamento in Alexa è 683k con 39k rank Italia ed i like su Facebook ammondanto a 8k. La comunicazione social però è molto piatta. Da annoverare la presenza di sole 3 testimonianze video nonostante il sito sia attivo da tempo. Anche in questo caso sarà necessario attendere prima di poter dare un giudizio esaustivo.

Buzzbid.net: Da sempre presente nel mercato nazionale è stato e rimane uno dei primi ad importare il business model in Italia. Il suo piazzamento è discreto (356k globale, 21k rank Italia) ciò nonostante non evidenzia da tempo elementi distintivi o novità degne di nota. Anche i 1.9k Like su Facebook sono estremamente poco attivi (solo 21 ne parlano).

CipClick.com: Il sito si presenta con più di 6 aste aperte in contemporanea nonostante il traffic rank di Alexa lasci intendere che il sito è spopolato ( non essere presenti potrebbe anche significare una volontà da parte dei titolari di non essere tracciati, anche in questo caso però vengono sollevati dei dubbi sul perché). La Pagina di Facebook nonostante i 12.8k Like non viene aggiornata dal 12 luglio 2013 e come scelta non è sicuramente incoraggiante.

CultAuction.com: La società tedesca che gestisce il sito è entrata nel mercato italiano a giugno 2013, da allora la popolarità su Facebook non è decollata (529 like), commenti e condivisioni assenti, così come nemmeno il traffico (5.3 Milioni in Alexa). Il sito si presenta piacevole e mette all’asta prodotti interessanti come una Fiat 500 da 13k euro, nonostante ciò non sono presenti testimonianze di vincitori.

LoveBid.itDopo quasi un anno di sviluppo e preparatativi la prima asta parte senza intoppi il 1 settembre 2013. Da allora la community non è però ancora veramente decollata (6.8 Milioni in Alexa e 136 like su Facebook) e solo 3 video testimonianza su oltre 130 aste chiuse non sono di conforto.

Nei prossimi giorni prenderemo in esame i siti restanti.

 

17 thoughts on “Siti Attivi Gennaio 2014 – Prima Parte”

  1. Fabrizio ha detto:

    Considerazioni molto interessanti. Non pensavo ci fossero tanti siti nuovi attivi.

  2. Manuel ha detto:

    Grazie Mille per tutte queste info!

  3. Kafkasque ha detto:

    Lasciate stare beejumping è la truffa più grande che ci possa essere al momento anzi io direi di avviare qualche inchiesta e anche una bella denuncia…ci sono bot a non finire!!

    1. kafkasque ha detto:

      No ragazzi dico sul serio, chiedo allo staff di astealcentesimo di contattare il sito perchè è una cosa allucinante, cioè io vedo ancora gente che commenta sulla pagina facebook che chiede di mettere aste etc. che dice di aver comprato puntate salvatele veramente! dite loro che è tutta una truffa perfavore denunciateli!

      1. Abbiamo contattato il sito in questione per avviare un’indagine, ma tutto tace, staremo a vedere come si evolve la situazione..

  4. katy ha detto:

    Giusto per curiosità mi sono malauguratamente iscritto a cipclik, fortunatamento lette le info non smenerò più un euro (a dir la verità fino ad ora ho fatto solo 1 acquisto), ma visto che ho ancora un discreto numero di cip secondo voi in caso di vincita c’è la possibilità di vedere i premi o è meglio lasciare perdere a priori visto che non si riesce a trovare alcuna informazione in giro più recente di sett 2013??

  5. elettore ha detto:

    una curiosità? da poco programmo in c++…ora, se io fossi un gestore del sito e avessi in mente di guadagnare…
    – quanto ci metto a costruire dei giocatori virtuali che servo a far scaricare le puntate a chi le ha comprate?
    – quanto ci metto a reinvestire questi soldi in “regali” agli utenti che pensano di aver vinto le aste e mi fanno il video “pubblicitario”?
    – perchè pubblicizzare l’ìasta vinta con un prezzo “ingannevole”? – es. asta vita a 0,35 cent, cioè 35 rilanci da 1 cent che io pago 0,30 €.
    – ci vuole una laurea in matematica per capire che le aste sociali hanno veramente poco di sociale se a mettere i soldi sono in tanti e a prenderli sono in due: il “vincitore” e il gestore del sito?
    – mettetevi in 200 e fate un gruppo d’aquisto se volete risparmiare, non fate i CAPPONI!!!

  6. yuriloris ha detto:

    Salve gente, volevo segnalare che Bidyear.com, sito spagnolo che accetta registrazioni anche dall’italia, non consegna i premi vinti. L’ho sperimentato sulla mia pelle, è passato più di un mese e non mi è arrivato nulla (anche se di poco valore), quindi evitate di buttarci soldi.

    1. Grazie per la preziosa segnalazione

      1. guest ha detto:

        Perche non rispondete ai commenti riguardo beejumping?

        1. E’ l’azienda che deve rispondere delle gravi accuse che le vengono mosse. Nell’articolo Beejumping Under Mantainance ancora una volta la storia si ripete e l’azienda chiamata in causa tace.

  7. Silviaealessia de Silvestri ha detto:

    ragazzi se volete un sito serio provate bidcrown.com , si presenta come il più innovativo ed è un sito sicuro, io sono silvia74

  8. Andre59 ha detto:

    Ce n è un altro : http://www.prizard.com è sicuro , l ho provato e ciò che ho vinto mi è arrivato . tra l altro ha poca utenza quindi più semplice vincere , è solo che fa poche aste a settimana , per ora solo la domenica

  9. SitiinVendita ha detto:

    Salve anch’io segnalo un sito per la compravendita di portali web si chiama:
    http://www.sitiinvendita.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close