SbancoTutto.com: una vicenda gestita alla cieca

screen_785_img.jpg

Il 5 dicembre pubblicavamo la sensazionale notizia del rientro in scena di BidRelax a distanza di poche settimane dal doloroso congedo, annunciando l’acquisizione del sito da parte della società Paramoney ltd, già titolare di un’altra realtà di aste al centesimo attiva sul panorama italiano, SbancoTutto.com.

Dopo soli 3 giorni, precisamente l’8 dicembre, BidRelax proponeva le prime aste ai suoi affezionati clienti, riscuotendo un immediato e prevedibile successo d’utenza, valutato sul flusso di puntate registrato nella pagina delle aste chiuse del sito. Sulla medesima falsariga, possiamo considerare i giorni a venire, caratterizzati da nuove aste, promozioni attrattive e vincitori soddisfatti. In altri termini, la nuova gestione si sta dimostrando all’altezza della precedente, in riferimento della quale si presenta con molti elementi in comune, primi fra tutti la serietà e la professionalità.

E SbancoTutto? Come indicato qualche riga sopra, a questo punto BidRelax e SbancoTutto sono due realtà analoghe, che operano nello stesso settore, per conto di un’unica azienda, rappresentando una sorta di network delle aste al centesimo. Progetto ambizioso, unico nel suo genere e piuttosto ardito, se consideriamo i limiti di un mercato ristretto come quello italiano, il cui bacino di giocatori è realmente esiguo e poco promettente.

Il 30 novembre, lo staff di SbancoTutto attraverso la propria pagina ufficiale in Facebook, pubblicava l’impensabile messaggio di interruzione temporanea del servizio, a causa di riservati riassetti societari. Questo lo screenshot originale:

annuncio di interruzione del servizio in SbancoTutto

Le prime reazioni a caldo non si sono fatte attendere. Il commento introduttivo postato da un utente ha espressamente indicato dubbi e perplessità tanto che dopo pochi minuti, lo staff di SbancoTutto ha pensato bene di puntualizzare che l’attività non rischia di chiudere e che, quindi, il sito sta solo attraversando la delicata fase di cambio societario. I motivi non sono specificati, tutto rimane nel vago e misterioso.

commenti degli utenti

Dopo oltre 10 giorni, il 12 dicembre SbancoTutto annuncia la data di riapertura delle aste, programmata per il 13 dicembre alle ore 20.00; i pochi commenti di risposta in corrispondenza del messaggio, fanno intendere lo scarso impatto avuto dal comunicato con la clientela.

annuncio del ritorno online

Ma il giorno dopo accade qualcosa di inaspettato: oscuri problemi lato server impediscono l’avvio delle danze, facendo slittare la riapertura al 14 dicembre. Un utente si lascia scappare una locuzione poco felice, nonostante calzi a pennello con tutti questi sfortunati episodi.

problemi lato server

Il giorno successivo, viene lasciato un ulteriore messaggio di conferma di inizio del servizio, anche se in realtà sul sito tutti i prodotti risultano attualmente in pausa.

aste in pausa in SbancoTutto

Sembra realmente che ci sia qualche problema grave che impedisca all’azienda di mantenere fede agli impegni assunti con la clientela; forse la gestione di due siti è realmente un compito gravoso per lo staff, incapace di condurre a dovere due piattaforme distinte e separate? O dobbiamo aspettarci qualcosa d’altro?

Concludiamo l’articolo lasciando aperti questi doverosi interrogativi e pubblicando le perspicaci riflessioni di un cliente che ha tutti i motivi per sfogare la sua rabbia nei confronti di un sito che rischia di perdere la propria reputazione, per aver gestito con leggerezza tutte le avverse circostanze delle ultime tre settimane a questa parte.

riflessioni di un utente

Come è nostro costume, la parola ai fedeli lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close