Lo strano annullamento di un’asta nel sito CipClick.com

screen_517_img.jpg

Fra i vari siti di aste al centesimo che operano sul mercato italiano, CipClick è fra quelli che fanno meno rumore. Di lui si sente parlare sporadicamente e dai dati statistici rilevabili mediante strumenti esterni, non si raccolgono valori interessanti e degni di destare l’attenzione da parte della concorrenza.

Basti pensare che il suo rank Alexa è in costante peggioramento, ricoprendo in data odierna, mercoledì 19 settembre, l’indecorosa posizione 21.125.756, tipica di quelle realtà con un impercettibile flusso di traffico. Eppure anche in questo dimenticato contesto, a volte possono capitare eventi tali da suscitare il nostro interesse, come quello accaduto lunedì 17 settembre.

Attraverso la loro pagina ufficiale in Facebook, abbiamo avuto modo di leggere un messaggio da parte di una cliente del sito, che esprimeva il suo disappunto per l’annullamento di un’asta vinta regolarmente. Alla sua richiesta delle doverose spiegazioni, lo staff di CipClick replicava pochi minuti dopo in toni esplicitamente stentorei, specificando che la risposta era già pervenuta privatamente e che consisteva nella misteriosa staffetta.

Confusa e senza dubbio stupita, l’utente non ha esitato nel chiedere maggiori delucidazioni riguardo all’ambiguo significato di staffetta. Questi i due messaggi integrali:

prove? staffetta per aver puntato quando il timer gira??? ma stiamo scherzando???

fatemi capire la staffetta su che base la state considerando, magari per aver vinto a poco? o puntare sul giro del timer diventerà oggi una regola scorretta?

A questo punto, il supporto clienti di CipClik esordisce con una risposta palesemente stizzita, rimproverando l’ardita giocatrice nell’aver utilizzato la bacheca di Facebook per esprimere una leggittima ed educata richiesta di spiegazioni, anzichè il canale privato, lontano da occhi indiscreti e curiosi.

Vorremmo chiedere a questa paziente società, protesa a risolvere ogni problema e difficoltà dei suoi utenti, quali siano i toni poco consoni utilizzati dalla sfortunata utente. Oltre a ciò, perché non è di vostro gradimento l’utilizzo della bacheca di Facebook per comunicare con i vostri clienti? La maggior parte dei siti seri ed affidabili, presenti sia sul mercato italiano che internazionale, affronta ogni genere di complicazione attraverso la bacheca pubblica di Facebook, dimostrando in tal modo trasparenza del servizio e garanzia per la clientela.

Ci chiediamo come si sia risolto l’increscioso incidente ed in cosa consista la suddetta staffetta. Dal momento che la vostra conversazione si è conclusa privatamente, avete impedito ai lettori di capire cosa sia realmente accaduto, dando l’impressione di una società che ha qualcosa da nascondere.

Impressione sbagliata? La parola a voi ed ai nostri cari lettori.

4 thoughts on “Lo strano annullamento di un’asta nel sito CipClick.com”

  1. Purtroppo è un malcostume abbastanza diffuso tra alcuni siti di aste presenti su FB lo stizzirsi se il commento non è piacevole seppur educato e legittimo. Senza fare nomi per par condicio alcuni non ti consentono replica e addirittura negano il messaggio privato (non previsto). Credo ci si debba battere, come giustamente sta facendo astealcentesimo.net affinchè le organizzazioni democratiche e trasparenti vengano valorizzate…la miglior pubblicità.
    Softcamillo.

  2. CIPCLIK S.R.L. ha detto:

    Buongiorno astealcentesimo.net.

    desideriamo informare tutto lo staff e tutti i lettori di
    astealcentesimo.net che l’asta a cui si riferiva l’utente Titanium era
    stata presa in osservazione dl sistema ma, gli esiti della supervisione degli
    operatori di cipclik era stata negativa: ASTA REGOLARE ed OGGETTO
    SPEDITO REGOLARMENTE. Il tutto con una tempistica di 1 giorno lavorativo.
    Potete chiedere conferma a Titanium stesso.

    Ringraziamo per l’attenzione dedicata al nostro sito e vi invitiamo a
    chiedere conferma prima di scrivere al pubblico cose che non corrispondono a realtà.
    Saluti,

    Lo Staff di CipClik

    1. Gentile CipClick,
      grazie per il vostro intervento in risposta all’articolo, a distanza di un mese e mezzo dagli episodi trattati. Tempistica ammirevole.

      Ad ogni modo, dalla semplice lettura dei messaggi pubblicati sulla vostra bacheca Facebook, secondo voi quali saranno state le impressioni generate nei lettori?

      Non riteniamo di pubblicare notizie non corrispondenti alla realtà, in quanto riportiamo gli eventi come si presentano in rete. Come abbiamo specificato, se la conversazione non si fosse conclusa privatamente non avrebbe avuto senso la pubblicazione dell’articolo.

  3. CIPCLIK S.R.L. ha detto:

    La tempistica di risposta è dovuta al fatto che, purtroppo, prima che un cliente ci avvisasse, non eravamo tra i vostri 109 fan, quindi non seguivamo, né tantomeno conoscevamo, l’esistenza del vostro portale.
    Inoltre, nel menzionare l’articolo, avete dimenticato di controllare l’andamento del dibattito e di postare il commento del cliente Paola DeSimo pubblicato il giorno successivo e cioè: “RISOLTO!” .
    Reputiamo quindi che la notizia fosse incompleta e non accurata, cosa che tenevamo a far notare visto il tono polemico con cui avete sottolineato il nostro atteggiamento stizzito.
    Crediamo sia corretto controllare, anche a distanza di “un mese e mezzo” che i commenti e le problematiche siano state risolte e con tempi più che ragionevoli.

    Saluti,
    Lo Staff di CipClik

Rispondi a CIPCLIK S.R.L. Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close