L’eccessivo prezzo di chiusura dei prodotti in Bidoo

screen_371_img.jpg

Non tutti i siti di aste al centesimo fanno rumore, ve ne sono alcuni che continuano la loro attività in modo discreto e silenzioso, fra questi rientra Bidoo.com.

Già recensito nel nostro portale, oltre ad evidenziare una grafica piacevole ed attraente, non ci era parso di mettere in risalto alcun particolare prominente, eccetto l’alto importo dei prodotti raggiunto a fine asta. A distanza di due mesi, possiamo affermare che Bidoo ha mantenuto questa caratteristica, tanto ambita da qualsiasi realtà che opera nel settore.

Osserviamo le aste non ancora terminate, che compaiono oggi nel palinsesto del sito. Come potete notare dallo screenshot qui sotto, sono presi in considerazione quattro prodotti, che rientrano fra i più ricercati e gettonati dagli utenti online.

Le aste ripartono oggi alle 13.00 e hanno già ottenuto un prezzo decisamente superiore alla media dei siti concorrenti. In tutti e quattro i casi il sito ha abbondantemente raggiunto un guadagno strabiliante, al di sopra di ogni aspettativa ed ottimistica previsione.

Questo è un ulteriore esempio, che vede il nuovo iPad venduto per 146,40€, ossia 14.640 puntante piazzate! Niente male, vero?

Navigando fra le aste chiuse, constatiamo che raramente il sito entra in perdita e, quando si verifica l’increscioso e funesto episodio, il margine è talmente basso da non destare preoccupazione all’azienda. Ecco un altro illuminante esempio:

É interessante sottolineare che il sito offre salturiamente i pacchetti di puntate in asta, secondo quanto ci viene suggerito dai prodotti catalogati nella sezione delle aste chiuse, a meno che sia stato stabilito a priori di rimuovere questo genere di aste nella visualizzazione pubblica degli articoli aggiudicati. Ad ogni modo, la quasi totalità dei bids impiegati nelle aste sono acquistati a prezzo pieno dai clienti. (0.50€ a puntata).

A questo punto, dobbiamo desumere che Bidoo ha il privilegio di annoverare una community di giocatori piuttosto sviluppata e soprattutto fiorente in termini di acquisto e gestione puntate.

Come si esprime Alexa nei confronti di Bidoo? Dovremmo aspettarci un posizionamento di rilievo, che per lo meno giustifichi tutto questo enorme di flusso di giocatori giornalieri. Purtroppo, dalla nostra analisi non abbiamo ottenuto valori autorevoli, che potrebbero corrispondere al contesto fino a qui descritto:

Consapevoli che sia poco elegante e piacevole, tuttavia non possiamo astenerci nell’eseguire comparazioni con altre realtà attive sul mercato italiano, la più autorevole delle quali, senza dubbio, è PrezziPazzi, che dispone della community più sviluppata in questo momento. Qui sotto, riportiamo alcune aste recentemente chiuse:

Interessante notare che i prezzi raggiunti sono sensibilmente inferiori rispetto a Bidoo.com, nonostante PrezziPazzi sia palesemente più popolare ed affermato, come esplicitamente asserito da Alexa.

Ci sarà una spiegazione verosimile e degna di fede dietro a queste evidenti incongruenze, oppure ci è scappato qualche importante e determinante parametro che fa tornare inequivocabilmente i conti?

Cosa ne pensano i nostri instancabili lettori?

 

29 thoughts on “L’eccessivo prezzo di chiusura dei prodotti in Bidoo”

  1. annibalefranc scrive:

    Salve , credo che non si puo fare un paragone , visto che un sito ha il compra ora e quindi trovare clienti disposti ad acquistare il prodotto e l ‘altro no , quindi rischiare e se non si vince si rimane con un pugno di mosche

  2. Saurus scrive:

    Salve, il vostro articolo non è corretto. Sono un utente di entrambi i siti citati in questo articolo e sulla base di ciò dico la mia….
    Avete evidenziato cose non corrette sul sito bidoo.com.
    Bidoo è un sito di aste sociali con il compralo subito e quindi è più facile che gli utenti puntino di più, in quanto male che vada versando la differenza possono lo stesso ricevere il prodotto. Seconda cosa, su prezzipazzi i prezzi finali di aggiudicazione dell’asta vengono scontati fino al 90%. Esaminando la foto da voi pubblicata, proprio l’asta dell’iphone vinta da fedro1972 si è chiusa ben oltre i 100€…. per non parlare di quelle che superano i 400€…
    Altro errore da voi commesso sta nel fatto che su bidoo ci sono aste di puntate ogni minuto, e mi stupisco di come non ve ne siate potuti accorgere…. molto strana come cosa… Recriminate anche il fatto che non compaiono tra le aste vinte, ma la stessa cosa accade su prezzipazzi… è solo un modo per non ingolfare la sezione aste chiuse considerando che le aste di puntate sono numerosissime.
    Fare un paragone, così come è stato strutturato da voi, non è carino, soprattutto quando si danno false indicazioni agli utenti che leggono i vostri articoli…. è poco serio.
    Studiateli almeno due minuti i siti di aste prima di recensirli.

    1. gabriele scrive:

      Me ne stavo a leggere i commenti allibito dalla scemenza della gente, fin che finalmente qualcuno che ci capisca qualcosa ha voluto difendere bidoo.. io lo uso da qualche mese e mi piace moltissimo.. non mi sono mai accorto di puntate strane e ho visto molti oggetti come Iphone 5s chiudere anche intorno ai 10 euro.. senza contare che utilizzando le puntate in pacchetti disponibili in asta vai a pagare ogni puntata 10 cent……..stolti.,.bidoo regna

  3. astealcentesimo scrive:

    Salve Saurus,
    nel nostro articolo non abbiamo evidenziato alcun elemento inesatto, poichè è stata eseguita una indagine mettendo in relazione il numero di puntate piazzate nelle aste con la community attiva.

    Partendo da questi due dati, l’osservazione ha interpellato lo strumento esterno Alexa tramite il quale si è in grado di ottenere dei valori molto vicini alla realtà riguardo al flusso (e comportamento) dei visitatori nel sito.

    La comparazione tra i due siti è stata unicamente sulla base dei rispettivi posizionamenti in Alexa.

    1. Saurus scrive:

      Ma i dati di Alexa non sono attendibili perchè i dati li raccolgono solo da chi ha la toolbar di alexa installata sul proprio browser. E oggi chi si installa el toolbar???
      Ad ogni modo, anche se non attendibili, i dati di bidoo su Alexa crescono…
      Se invece analizzate il flusso di utenza registrato da facebook, allora noterete che l’utenza cresce di giorno in giorno in maniera esponenziale… ma anche quello è un dato inaffidabile, proprio perchè non tutti utilizzano fb o meglio non tutti cliccano sul “mi piace” delle relative pagine fb anche se registrati al sito.
      Io ho espresso il mio parere.

      1. Ho risposto alla disputa riguardo Alexa, nella sezione commenti, in replica a Franco:
        http://www.astealcentesimo.net/vuoi-andare-in-vacanza-ci-pensa-asteviaggionline-com.html

  4. kagakatsu scrive:

    Questo articolo è di qualche giorno fa, ma vorrei ugualmente segnalare la mia esperienza con bidoo.com.
    Ho già frequentato siti di aste sociali al centesimo, ad alcune aste ho partecipato e vinto, e credo di aver ormai capito quali sono le varie tecniche che i giocatori utilizzano: c’è il giocatore di forza, quello che punta all’ultimo, quello che interviene sporadicamente con decisione e si ferma appena non ne vale più la pena.
    Ho seguito e partecipato ad un’asta su bidoo per un Samsung Galaxy S3, in un momento in cui, a mio avviso, il numero di utenti attivo sul sito era sensibilmente basso.
    Cercando di approfittare della situazione, mi sono inserito con puntate automatiche quasi all’inizio dell’asta e nessuno ha cercato di contrastarmi con la stessa decisione.
    Ho seguito l’asta per qualche ora con molta attenzione ed ho notato che, con precisione incredibile, non appena il timer raggiungeva lo zero, immancabilmente arrivava una puntata di rilancio singola, manuale ed ogni volta da un utente diverso.
    Francamente non mi era mai capitato di assistere ad una situazione così, per un tempo così lungo.
    Normalmente capita che ci siano utenti che rilanciano all’ultimo per non chiudere l’asta e lasciar consumare le puntate di sta partecipando con più decisione, ma sullo zero spesso arrivano puntate multiple quasi contemporanee oppure si può notare che uno o più utenti, assiduamente, rilanciano all’ultimo se non ci sono altri utenti che tengono in piedi l’asta.
    Non ho ovviamente i mezzi per dimostrare che ci sia malafede da parte di chi gestisce il sito, ma ho notato che prodotti come gli smartphone di fascia alta quasi mai vengono venduti a prezzi inferiori a 100 euro.
    Devo dire che il sospetto che ci fosse una sorta di “sistema di protezione” che provvedesse a rilanciare per non chiudere l’asta sino al raggiungimento di un prezzo minimo mi ha sfiorato.
    Persino i nickname degli utenti avevano una forma talmente simile che sembravano generati da un sistema automatico.
    Ovviamente le mie sono e restano solo delle impressioni, ma ritengo che se un sito di aste, certamente in buona fede, lascia che dubbi simili si insinuino nelle menti dei suoi utenti, certamente sta sbagliando qualcosa.
    Io, ad esempio, non parteciperò più ad aste su bidoo.com.

    1. Franca Montagna scrive:

      Nemmeno io parteciperò più ad aste su bidoo.com e condivido in pieno quello che hai scritto. Vorrei aggiungere che, proprio ieri c’era un utente, in contemporanea su 6 aste! Delle due l’una: o gli utenti di bidoo sono tutti capitalisti, oppure sorge il dubbio che si faccia ricorso ai bot intelligenti. Solo un dubbio, ma meglio meditare bene…..

      1. pincopallo scrive:

        giustissimo Franca! i dubbi oltre che leciti sono anche fondati!! so anche che Bidoo è sotto stretto controllo da parte della Finanza in quanto equiparato al gioco d’azzardo!! e si sa.. solo lo stato puè essere biscazziere!

    2. 19marco94 scrive:

      Ciao io ti racconto la mia esperienza su bidoo e posso dirti k fino ad ora ho vinto 5 aste e non ci ho mai perso. Ad esempio ho comprato un galaxy note 2 per meno di 200€ complessivi. Se non mi credi ti dico k mi firmero’ con lo stesso nome del sito e se vuoi puoi andare a controllare. Ciao da 19marco94

      1. e come cavolo hai fatto?io nn riesco neanche a sognarmi di vincerne una…..ho 402 puntate a disposizione ma nn so quando iniziare per un iphone 5

        1. 19marco94 scrive:

          Con 400 puntate non lo comprerai mai un iPhone 5. Io il mio l’ho comprato con 2000 puntate!

          1. prettyboy scrive:

            No aspetta, spiegami un attimo, che significa 2000 puntate?? quanto hai speso alla fine??

          2. 19marco94 scrive:

            Ho speso 650€ compresa la spedizione ed il pagamento delle puntate! 1000 puntate le ho pagare e 1000 erano gratuite!

          3. prettyboy scrive:

            Quindi a parte quelle testimonianze (che secondo me sono dei colpi di culo stratosferici) in cui pagano pochissimo, secondo te per prendere un iphone su per giù la spesa è quella in un’asta?

      2. Sid scrive:

        Hai speso 200€ per un prodotto che su ebay lo trovi anche a 350? E il tempo che ci hai perso l’hai messo in conto? Non mi sembra che tu abbia fatto un affare. La tua risposta mi sa tanto da operatore.

    3. sid scrive:

      Hai ragione, la trasparenza dei siti di aste sociali lascia veramente desiderare, potrei paragonarla a quella dei giochi d’azzardo online (chi ci ha giocato sa di cosa sto parlando). Tuttavia non si possono chiamare truffa perché alla fine ti consegnano la merce (se riesci a vincere l’asta ovviamente ). Sono un programmatore e ho dato una occhiata a prezzipazzi e bidoo un po di tempo fa. Le domande che fanno tutti sono : 1) come si fa a vincere? 2) perché spendo montagne di puntate e non vinco nulla per poi vedere gente che si aggiudica un prodotto spendendo 3 euro per l’asta e 30 euro di puntate? 3) il sistema è truccato?

      Risposte:

      1 – si si può vincere (ma la gente gioca in modo stupido…senza offesa per nessuno)

      2 – spendi tanto e non vinci per poi vedere chi vince spendendo quasi nulla in confronto, perché chi vince gioca in un modo “particolare”.

      3 – il sistema è truccato?…certo che è truccato, che domande sono. Basta pensare a un iphone 5 del valore di 600 euro venduto per 19 euro. Cosa succederebbe se non ci fossero abbastanza giocatori che puntano al prodotto? Verrebbe aggiudicato per pochi euri. Normalmente l’azienda ci perderebbe…quindi la cosa più ragionevole da fare è quella di far inserire dei bot nel sistema per mantenere l’asta in vita…fino a quando l’asta del prodotto non ha incassato quello che loro si aspettano che incassi.

      Come si fa a vincere? Ci sono dei trucchi?

      No non ci sono dei trucchi per vincere. ci sono invece delle strategie. E’ impensabile di pensare di vincere un asta senza utilizzare uno strumento (software) per monitorarne l’andamento. Per giocare bene ed evitare di buttare via un sacco di tempo e di puntate dovete utilizzare ASTA MONITOR disponibile per prezzipazzi ma anche per biddo. Ovviamente il software non era a portata di tutti fino a poco tempo fa, quando mi sono deciso di renderlo pubblico. Se volete ulteriori info potete contattarmi all’indirizzo andi_79tr@yahoo.it

  5. KngDN scrive:

    Quoto in pieno quanto scritto da kagakatsu (!) in quanto esperienza vissuta anche da me personalmente in più di un’occasione. Un mio amico, in più, mi ha anche mandato anche uno screenshot di una sua vincita alquanto particolare. Dopo che anche lui si stava lamentando del fatto che vedeva una serie infinita di rilanci sempre allo zero e dopo che aveva acquistato molte puntate, si è aggiudicato l’asta con la sua ultima puntata, e si vede chiaramente dall’immagine che non ne aveva più. Sara un caso? un saluto.

  6. simona scrive:

    buongiorno si meglio bidoo…… che prezzi pazzi sinceramente anche xche npn puoi fare un paragone concreto pero se tu vedi le vincite non cè storia.poi precisi in tutto complimenti a bidoo number one.poi quel programma di cui parli alexa non e affidabile

    1. minus scrive:

      scusa la mia igniranza e se puoi correggimi. Se hai vinto un galaxy note a meno di 20 euro con 2000 puntate e 2000 puntate ti vengono a costare 500 euro più mettiamo 150 euro che hai pagato per il note, in totale fanno 700 euro, il risparmio dove sta? girando in rete lo compri subito anche a 600.
      Mi sa che mi cancello, mi sa tanto di caxxxxxata

      1. le 2000 puntate sono divise tra diversi utenti di cui solo uno vince ecco dove sta il risparmio e poi o te lo aggiudichi a 20 o a 150 scusa

  7. simona scrive:

    non potete fare un paragone fra prezzi e bidoo il mio parere e che bidoo e il numero uno ora nelle aste…… il sito è veloce bello, precisi nelle spedizioi ecc.il programma che dite voi alexa non è affidabile sicuramente nelle utenze vince prezzi ma tempo al tempo 🙂

  8. Cambiare Vita scrive:

    Ma gli utenti poi ci vanno a perdere?

  9. GOOGLE scrive:

    salve vorrei dire la mia su bidoo
    io ho vinto 1 asta al primo tentativi,incredibile….poiloro non ti lasciano più vincere,tante volte sono arrivato a timer zero puntualmente trovi 1 che ti punta a timer zero il che è impossibile,in più secondo me sono nomi creati da loro appositamente per non farti vincere,infatti questi nomiappaiono solo li poi non li vedi mai più.
    adesso vi dico cosa mi è appena successo ieri,
    allora io avevo gia puntato 400 tiri x portare a casa il prodotto x 5/6 volte sono saltati fuori questi nomi fasulli sullo zero poi mi sono venuti contro 2 giocatori che conosco bene e sono veramente forti,allora mi sono sospeso x 1 po.
    dopo quando vedo che è ora di rientrare lo faccio,il timer segna 5 secondi io premo il pu lsante (PUNTA) SCHIACCIO SCHACCIO SCHACCIO
    INTANTO IL TIMER ARRIVA A ZERO E QUELLO VINCE.
    Mando 1 email di protesta loro non si degnano di rispondermi allora la spedisco alla sede in inghilterra,loro mi chiamano subito e imbarazzati trovano scuse (il server è in america voi in italia) la era a zero voi invece vedevate ancora 5 secondi ma l’asta per noi era gia’ finita ci spiace 40 minuti al telefono trovando di volta in volta scuse nuove
    come a tanti che conosco che hanno avuto come mè 1 altro problema quello dell’auto puntata che improvvisamente si blocco come a pasqua in asta sul nintendo3ds faccio partire l’automatico vedo x ben tre volte il mio nome in automatico(avevo messo 400 puntate) esco 10 minuti e quando torno trovo venduto a 81/84 centesimi il nintendo,e le mie 397 puntate restanti bloccate.
    FATE VOI E POI DITEMI SE QUESTO E’ 1 SITO SERIO
    e’ successo a tanti altri queste cose,loro non osano scrivere questo,perchè stanno finendo i tiri x poi smettere
    SAPETE COSA SIGNIFICA NEL NOSTRO DIALETTO ( BIDOO ) (BIDONE DELL’IMMONDIZIA) OPPURE QUANDO UNO TI RIFILA UNA BIDONATA
    MAI NOME FU PIù GIUSTO
    NON GIOCATE SU BIDOO LORO DECIDONO CHI VINCE ECHI PERDE,NON TSEI A DECIDERLO SONO DEI LADRI
    NON GIOCATE NON GIOCATE NON GIOCATE

  10. vincenzo scrive:

    salve ma ce qualcuno che ha vinto con sole puntate gratuite

  11. andy scrive:

    Ecco a voi un programma che vi fa vedere cosa succede veramente durante un’asta. Personalmente l’ho testato su prezzipazzi e bidoo e funziona.

    http://www.asta-monitor.blogspot.it

  12. jamiro scrive:

    Sono iscritto sull’asta online madbid…… credo sia simile a bidoo…. quello che vorrei dire io è…. perchè in italia e nel mondo c’è gente che deve per forza trovare il marcio in ogni cosa dando consigni, dicendo “Attenzione sito truffa”….. sono tutti contagiati da striscia la notizia? poi vai a scoprire che queste persone sono quelle che comprano enciclopedie, o si fanno inchiappettare da falsi funzionari dell’enel o magari ancora peggio credono alle fatture e alle maledizioni e si fanno fregare soldi da finti maghi che promettono cure miracolose….. a questa gente dico coprtesemente fatevi i fatti vostri perchè ognuno di noi ha il libero arbitrio ed è già cvonsapevole che in giro vi sono molteplici truffatori…….

  13. daniela scrive:

    Ma il prezzo del prodotto è quello scritto sotto il prodotto alla fine ma il centesimo non è il pagamento del prodotto vero

  14. Fausto scrive:

    In 1 asta manuale per ben tre volte il timer arriva sullo 0anche per +di 2 secondi ma stranamente continua inperterrito senza fermarsi e così finisco le mie 3350 puntate . MISTERO…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close