Beejumping Under Maintainance

beejumping.png

E’ da qualche giorno che i nostri lettori si stanno lamentando del sito Beejumping. Le accuse mosse sono molto gravi e non possono essere in alcun modo confutate o sfatate.

L’atteggiamento dell’azienda però lascia un po’ a desiderare in quanto a chiarezza delle comunicazioni anche se forse i motivi di tanto parlare andrebbero ricercati altrove. Il tutto ha inizio il 13 gennaio quando iniziano ad apparire una serie di problemi tecnici che costringono lo staff a posticipare l’apertura di 4 aste.

beejumping6

I problemi però non si esauriscono qui. Il giorno seguente le cose inizialmente non sembrano andare meglio ma alla fine viene dato l’annuncio che 2 aste partiranno regolarmente.

beejumping5

Il server continua a dare problemi ed il giorno 15 gennaio le aste che i sistemi continuano a sopportare sono sempre e solo due.

beejumping4

Ieri infine ennesima comunicazione ufficiale: ancora una volta le aste si sono chiuse in maniera errata.

beejumping2

Da allora il sito risulta “Under Maintainance” e nessuna notizia di come si evolverà la situazione è stata ancora resa nota. Non ci resta che aspettare e sperare che i problemi di server non abbiano messo a repentaglio il futuro dell’azienda e soprattutto della fragile reputazione di cui il sito si è in possesso.

Siamo stati già abituati a vedere “la sofferta decisione di mettere un sito offline per motivi tecnici” come un segnale di debolezza preludio troppo spesso di una uscita di scena sotto tono. Speriamo proprio non sia questo il caso ed auguriamo all’azienda di Brno di tornare presto alla ribalta e di continuare a promuovere e migliorare la propria immagine.

12 thoughts on “Beejumping Under Maintainance”

  1. Marco scrive:

    Salve, aggiorno qui la situazione se mi e’ concesso, purtroppo succede e puo’ succedere, il server ha manifestato problemi e ci e’ voluto qualche giorno per capire con i tecnici dove risiedeva il problema, visto che era a fasi alterne, sembra che dopo ripetuti test si stia venendo a capo del problema, sono rammaricato però nel constatare che la sua recensione sia orientata su toni che lascino preludere disfatte o cose simili,apprezavo molto la vecchia editoria che enfatizzava le varie iniziative dei vari siti di aste, non credo che sia logico ampliare i costi a livello organizzativo e di progammazione per inserire Referral ( di cui non si parla ) per poi chiudere, Vorrei rassicurare i nostri clienti che non è prevista nessuna chiusura o cose simili,anzi saremo sempre presenti e sempre con nuove idee ed ampliamenti.

    Un Cordiale Saluto.
    Marco
    Responsabile Marketing

    1. Ciao Marco, abbiamo parlato del programma Referral nell’articolo del 10 gennaio 2013 http://www.astealcentesimo.net/siti-attivi-gennaio-2014-prima-parte.html, e francamente da un’azienda presente da molto tempo, come la vostra, ci si aspetta molto di più rispetto a chi è appena partito, ed il fatto che, un problema a fasi alterne su un server, vi metta fuori uso, non è proprio all’altezza degli standard a cui ci avete abituato. L’articolo non vuole polemizzare sulla situazione, ma dovrai ammettere che moltissimi competitor sono usciti di scena in questa maniera. Ovviamente come da te ribadito non è questo il vostro caso, ma resta il fatto che non sapere ancora quando tornerete online.Ribadisco l’augurio che avevamo espresso a chiusura dell’articolo. Speriamo di riavervi presto attivi.

    2. guest scrive:

      Questa è bella!! Vi attaccano da tutte le parti e voi siete “RAMMARICATI”? Perchè non rispondete quando si parla di BOT e di TRUFFE!!!

      1. guest scrive:

        Fanno solo ridere, è uno schifo sto sito i poveri utenti che vedono lo specchio per le allodole come le puntate che costano relativamente poco e le varie cazzate che fanno ogni tanto come sta storia dei referral ci cascano in pieno e questi ci marciano!! la cosa più eclatante sono le aste che mettono, con le automatiche tutti i fantomatici iphone tv da 55 pollici etc etc poi in manuale una chiavetta che costa 8 euro con 3 euro di spedizione! allora ci prendete per il c..o no diteci! spero solo che finisca la vostra farsa, vi ritiriate e vi facciate un esame di coscienza per tutte le persone che avete truffato. arrivederci,

  2. Guest scrive:

    Ancora co sto sito? ma nessuno si rende conto che è la piu grande truffa della storia? ma non vedete che aste vengono messe e a quanto si chiudono? tutto ciò è aberrante veramente sarò pazzo io bah… adesso pure la farsa dei referral che non ci sta neanche un’anima sul sito tutti BOT come si nota anche dalla pagina facebook, ci saranno si e no 7-8 persone che interagiscono e dico tanto! nessuno fa niente bu astealcentesimo fa anche articoli e neanche si accorge di questa cosa direi lapalissiana… non so cosa altro dire veramente spero qualcuno prenda provvedimenti per sto sito che doveva chiudere molto ma molto tempo fa!

  3. Marco scrive:

    Le solite accuse viste su tutti i siti di aste al centesimo,forse bisognerebbe meditare prima di parlare, ci sono solo tre piattaforme che hanno un sito creato da zero con veri programmatori e che hanno operato forti investimenti, esiste un solo sito che ha sempre interagito con gli utenti ( vedi bannerone ) esiste un solo sito e ripeto uno solo che da la possibilità su tutte le aste e ripeto tutte le aste, la possibilità di acquistare il prodotto in caso non venga aggiudicato.Postiamo screen delle connessioni ricevute persino che browser usano i nostri clienti con le classifiche e via dicendo.
    Ci saranno sempre utenti soddisfatti e utenti ( che usano solo i crediti che arrivano gratis ) a lamentarsi, non considerando che chi acquista ha maggior possibilità di puntare e fare strategie. Signor guest…. abbiamo la fortuna di poter guardare la pagina fb dei siti migliori al mondo di aste al centesimo con oltre 100.000 fans ed hanno 3/4 mi piace o 3/4 commenti sui loro post……
    Non seguiranno ulteriori commenti per non cadere in discussioni sterili.
    Cordiali saluti

    1. guest scrive:

      Ma che discussioni steili ma le sembra una risposta che fuga ogni dubbio?? come mi spiega tutte le aste vinte come tv da 55 pollici a 3 euro iphone a 5 etc etc che ci saranno 5 persone sul sito e 500 BOT?? voi secondo credete stupidi gli utenti ma non siete neanche capaci a mettere i BOT, almeno fatele finire a di piu ma chi vi vuole credere? cioè poi in manuale mettete la chiavetta da 8 euro uno due domande se le fa che cosa vi credete di fare? mettete tutto en plein air senza nemmeno un minimo di sotterfugi? Ma vergognatevi quale sito e sito qua è morto tutto rimanete coi vostri 4 gatti grazie che mettete la possibiltà di comprare il prodotto voglio vedere chi cazzo lo vince con tutti i BOT che mettete! mi sto arrabbiando troppo va spero proprio che falliate pero purtroppo fino a quando nessuno fa niente contro di voi continuerete a truffare la gente, spero solo che siate apposto con la coscienza anche se la vedo dura…

  4. guest scrive:

    Stiamo apposto un macello è sto sito del cacchio andate a vedere quante cazzate dicono sulla pagina facebook programmatori e fandonie varie che neanche li avranno i programmatori. Forse va in crash per quanta utenza c’è? oppure per quanti BOT mettono? bah chi lo sa…una risposta ce l’avrei ma forse e dico forse ce la daranno loro se si degnano di rispondere alle accuse mossegli…che branco di truffatori! ma come si fa a denunciare questi tipi di reato lo staff del sito può rispondere?

  5. Aggiornamento: il sito continua ad avere problemi ed ad essere offline da giorni ed i comunicati continuano a rimandare sempre al giorno seguente.

    1. Prendi i soldi e scappa scrive:

      Forse è ora di iniziare a fare le richieste di rimborso su PayPal..meglio agire in fretta fino a quando ci sarà ancora qualcosa da prendere.

      1. guest scrive:

        Ma che rimborso e che gli spieghi a paypal che sono dei truffatori del “beep” qua ci vuole una denuncia grande come una casa neanche rispondono piu alle accuse che gli si fanno vedi che serietà! se volete salvare qualcuno salvate le persone che stanno ancora sul sito che credon ancora che mettono vere aste questi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close