AsteCent.com ha rimborsato tutte le puntate?

screen_621_img.jpg

Era il 18 luglio quando segnalavamo ai nostri lettori che il dominio astecent.com si presentava in rete completamente vuoto, non solo privo dello script di gestione delle aste, ma di ogni elemento che costituisce una pagina web. In quell’occasione, il titolare dell’attività ci comunicava tramite Facebook che tutte le puntate acquistate dagli utenti erano state scrupolosamente rimborsate. Vista l’assenza di lamentele da parte dei potenziali clienti, abbiamo prestato fede al messaggio ricevuto e da quel momento è iniziata l’attesa che il sito tornasse nuovamente operativo.

Nei giorni successivi, AsteCent ricompariva online con il nuovo script, abbandonando così l’insicuro e arcaico prodotto acquistato da AjaxPhpPennyAuction, per il più completo, ma non esente da bugs e vulnerabilità, PennyAuctionScript.

Da quel momento fino alla data di oggi, il sito perdura nella sua stancante e illogica fase di test, tanto che entrando nel sito, ci si imbatte unicamente nelle aste fake in modalità live, utilizzate allo scopo di eseguire le necessarie prove prima di consentire ai clienti reali di acquistare i bid e piazzare le proprie offerte.

Nelle ipotesi più solari era previsto il ritorno in scena per il mese di settembre, cosa non avvenuta. Se proviamo a dare uno sguardo alla pagina ufficiale del sito in Facebook, tutti i post inseriti dall’ultimo mese a questa parte sono pressoché identici: gli sporadici utenti si alternano nel sapere quando le aste saranno attive ed il perché di un così assurdo ed eccessivo ritardo.

Un messaggio, in particolare, desta la nostra attenzione; il 21 settembre, un utente domandava spiegazione riguardo alle puntate acquistate precedentemente.

Eppure, lo staff ci aveva assicurato a luglio che tutte le puntate comprate risultavano pienamente rimborsate e che sarebbero ripartiti per settembre. Quindi, per quale motivo AsteCent.com replica con queste parole: “Tranquilli… prima dell’inizio delle aste vi saranno accreditate… non ci siamo dimenticati“?

A questo punto, ci sembra doverosa la spiegazione da parte del titolare di questo instabile sito, per dare chiarezza all’evidente malinteso. La parola ai nostri lettori, con particolare riferimento a chi è vittima di questo ennesimo guazzabuglio.

 

12 thoughts on “AsteCent.com ha rimborsato tutte le puntate?”

  1. softcamillo ha detto:

    Fortunatamente non sono tra le vittime ma di certo queste brutte realtà alimentano la diffidenza che già nutrivo verso alcuni siti di aste al centesimo. D’ altra parte riporre la fiducia e affidare i propri quattrini senza accertarsi della bontà dell’ organizzazione denota imbarazzante pressapochismo. Non sono esente da pecche nemmeno io, una volta ci sono cascato…ma una volta sola.

  2. astecent.com ha detto:

    Eccoci qua a rispondervi come da voi richiesto.
    Allora iniziamo col darvi ragione del fatto del ritardo della riapertura del sito, dovuto a integrazioni non presenti nello script originale e come avete anche detto voi alla risoluzione di alcuni bug.
    Continuo col chiedervi , “stancante e illogica fase di test” :
    Illogica?? … forse perchè vedendo il lato front-end non notate se sono state effettuate delle modifiche e quindi per voi non sono necessari ulteriori test…

    Seguo spesso il vostro sito e non ho potuto far a meno di notare una vostra affermazione: “non possiamo divulgare notizie senza disporre di elementi concreti ed evidenti. Un conto è fare informazione oggettiva ed utile, altro mestiere è diffamare in maniera ingiustificata.”

    Bene dove sono gli elementi concreti ed evidenti su cui avete basato questo articolo??

    – L’utente nico d’attoma ha domandato:
    scusate ma le puntate che avevamo in precedenza quando ci verranno restituite?

    Bene da questo voi avete scritto: “un utente domandava spiegazione riguardo alle puntate acquistate precedentemente.”

    Non mi sembra che l’utente abbia mai parlato di puntate acquistate, infatti è solamente un vostra supposizione visto che l’utente parlava di puntate che aveva guadagnato e che gli verranno riaccreditate prima della riapertura.
    La risposta data all’utente quindi non ha alcun motivo di essere contestata visto che come l’utente che ci ha scritto anche noi ci riferivamo alle puntate gratuite che gli utenti hanno accumulato.

    E ciò era precisato anche nel messaggio che vi abbiamo inviato e che riportiamo in parte:
    “alla chiusura per rinnovamento le puntate acquistate dai nostri utenti sono state totalmente rimborsate..
    alla riapertura saranno riaccreditate solo le puntate gratis guadagnate dagli utenti invitando amici.”

    Poi vabbè continuate parlando di VITTIME che non esistono visto che vi è stato spiegato tutto…
    Fate pure un altro articolo su soft camillo che vedo che si trova in pieno accordo con voi non sapendo assolutamente nulla….

    A VOI LA PAROLA
    e mi raccomando : INFORMAZIONE OGGETTIVA CON ELEMENTI CONCRETI ED EVIDENTI!

    1. softcamillo ha detto:

      “Fate pure un altro articolo su soft camillo che vedo che si trova in pieno accordo con voi non sapendo assolutamente nulla….”

      Conosco lui e non conosco voi, per me è piu’ che sufficiente.

      1. astecent.com ha detto:

        Appunto…. prima imparerei a conoscere …. oppure visto che non si è obbligati a far parte dei nostri utenti , a non parlare basandosi su supposizioni di altri…. det

        1. softcamillo ha detto:

          Se la punteggiatura ha ancora un senso alla fine del titolo dell’ articolo c’ è un punto interrogativo e non uno esclamativo il che sta ad esprimere un dubbio e non una certezza o meglio ancora una sentenza. Per quanto concerne invece i crediti dovuti ci voleva la sfera di cristallo per sapere che erano guadagnati e non comprati…e comunque cambia poco, sempre in debito siete.
          Credo che astealcentesimo.net cerchi di svolgere al meglio il compito prefissato di far luce nella jungla delle aste online e questo spazio è aperto a tutti coloro che educatamente intendono far valere le proprie ragioni, voi compresi. Mi sembra una buona cosa.

          1. astecent.com ha detto:

            Prego, parlatene pure…. comunque sia parlate di vittime…. ( non presunte vittime) …. vabbe ciò che era da spiegare lo ho spiegato chiaramente mi sembra….poi stara a noi conquistarci la fiducia dei nostri utenti attraverso il sito…

          2. astecent.com ha detto:

            Un ultima cosa e poi cedo la parola a chiunque voglia commentare…visto che avete nome e cognome dell’utente che ha lasciato il commento che vi ha messo dei dubbi, non era più semplice chiedere all’ interessato prima di scrivere un articolo??… no, certo…. senno non avreste articoli da pubblicare….
            E altra cosa…. visto che fate articoli su dubbi…. che motivazione avevate a non pubblicare un articolo sulle segnalazioni fatte da sara?? bastava scrivere come titolo: nome sito utilizza davvero ghostbidder?? scusate ma sono solo delle domande che mi pongo…. arrivederci e buona giornata

    2. Gentile AsteCent.com,
      il nostro articolo non ha l’obiettivo di contestare risposte o affermazioni, ma di sollevare un interrogativo dinanzi ad episodi poco chiari che possono determinare confusioni o errate interpretazioni.

      Per il tuo sito l’articolo in oggetto ha, senza ombra di dubbio, una valenza positiva in quanto non solo da una risposta riguardo all’eccessivo ritardo di apertura delle aste, ma mette chiarezza sul discorso del rimborso delle puntate. Concorderai, che il lettore leggendo l’articolo ed i commenti associati, ha una visione più esaustiva rispetto a quanto non aveva in precedenza.

      In tutta onestà non capiamo il tuo monito in relazione alla oggettività delle nostre informazioni: non ci siamo permessi di dare risposte con l’articolo, ma di avanzare interrogativi, a cui hai celermente risposto.

      1. astecent.com ha detto:

        ok, in effetti si, leggendo sia artcolo che commenti l’ utente riceve informazioni da noi non date pubblicamente ( probabilmente sbagliando) riguardo ritardo apertura etc. l’ unica cosa dell’articolo che ci ha dato fastidio ė stato l’ utilizzo del termine “vittime”

  3. Nico D' Attoma ha detto:

    Ciao vi posso assicurare che lo staff di astecent si è comportato sempre in modo onesto e le puntate accumulate tramite l’invito amici saranno restituite all’apertura del sito….mi dispiace che da un mio post cosi’ innoquo sia scaturito tutto questo contro astecent…. le puntate non dovevano essere rimborsate ma restituite sia chiaro….spero si sia chiarito questo malinteso…continuate così aspettiamo la vostra aperture 🙂

  4. mmele ha detto:

    Alla fine le hanno rimborsate?

Rispondi a Marcello AstealCentesimo.net Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close