AstaFelice.com offline, la fine di una presa in giro

screen_635_img.jpg

Oramai possiamo affermare che l’epilogo di AstaFelice era prevedibile. Quello che un tempo poteva essere considerato un impacciato tentativo di rappresentare un sito di aste al centesimo, attualmente è completamente irraggiungibile. Più volte abbiamo tenuto sotto osservazione AstaFelice, perché fin dal suo esordio erano emerse diverse anomalie, evidenti segnali di un’azienda priva di esperienza che cerca di esplorare un settore senza possedere gli indispensabili requisiti.

Il famoso 3 settembre, data in cui dovevano ripartire ufficialmente le aste, rimane un triste e fastidioso ricordo per tutti gli utenti che hanno investito i propri soldi, senza ricevere quanto legittimamente dovuto. Strana coincidenza della sorte,  nei giorni seguenti la pubblicazione del nostro ultimo articolo su questa vicendala pagina ufficiale del sito in Facebook veniva spavaldamente rimossa dai suoi titolari, altro esplicito indizio della slealtà di chi gestisce l’attività.

Il giorno 5 ottobre, un utente ci informava mediante un commento postato sulla nostra bacheca in Facebook, di aver ricevuto la proposta di vendita da parte dello staff di AstaFelice. Questo il testo originale, pubblicato senza apportare modifiche o correzioni varie:

Ciao, il sito è astafelice.com purtroppo per problemi personali non riusciamo più a seguirlo.
di base utilizza la piattaforma sotto licenza phppenny, ma sono state apportate modifiche e ottimizzazioni allo script per un totale di 2500 Euro di spesa. Prima della pausa estiva, il sito riceveva dai 1500 ai 2000 Euro al mese in ricariche da parte degli utenti. Le prime aste sono iniziate a Maggio di quest’anno. Inoltre cediamo anche la relativa pagina di facebook e il blog realizzato in wordpress. Il sito deve essere riaperto quanto prima, altrimenti rischia di perdere credibilità. Attendo tua gentile risposta in quanto siamo in trattativa anche con altre persone. Se hai bisogno di altre informazioni e mi lasci un tuo recapito telefonico, possiamo sentirci. Cordiali saluti.

Qui di seguito lo screenshot del commento:

Ora il quadro si è delineato. La chiusura estiva del sito lasciando due aste in pausa, in realtà non è altro che il tentativo maldestro di prendere tempo per trovare il malcapitato di turno, a cui cedere le redini di un’attività che fa acqua da tutte le parti.

Come nel precedente articolo, ci chiediamo se gli utenti coinvolti in questa ennesima storia di imbroglio online avranno la possibilità di ottenere il dovuto rimborso dei soldi spesi nell’acquisto delle puntate e degli eventuali prodotti aggiudicati in asta.

Concludiamo, citando le tristi ma schiette riflessioni di due sfortunati clienti di AstaFelice:

7 thoughts on “AstaFelice.com offline, la fine di una presa in giro”

  1. Fante ha detto:

    Confermo che il sito era in vendita. Il proprietario aveva inserito l’annuncio su alverde, ho anche una mail sua. Poi non so cosa sia successo, ma voleva 15mila euro. ahah

  2. Enrico Pandian ha detto:

    Fanno bene ad inchiapettarvi …. pensate ancora che giocare sui nuovi siti sia una furbata perchè c’è meno gente.

    1. aldo ha detto:

      che centra; anche i direttori di posta che per 20 anni hanno raccolto i risparmi dei paesani alla fine scappano col malloppo. Non ti compri un auto nuova finchè gli altri non l’hanno provata per 3-4 anni?

  3. aldo ha detto:

    sti rotti in culo, 85 € gli ho lasciato e me ne rimanevano ancora 50

  4. MrTempio ha detto:

    tutti in medicine i miei soldi!

  5. Anonimo X ha detto:

    ..o chi come me….aveva oltre 400€ ancora nel conto….altrochè spese mediche..

  6. mmele ha detto:

    Finalmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close