And the Winner is…

winner.jpg

Dopo un lungo braccio di ferro durato più di un mese il sito AsteAlCentesimo.net, grazie al prezioso aiuto di tutti i lettori è riuscito finalmente a portare a casa un altro importante risultato.

Da molto tempo stavamo osservando con attenzione i comportamenti del sito Bidscream e dopo molte invane sollecitazioni e richieste di chiarimenti puntualmente disattese da parte dell’amministrazione, abbiamo provveduto, vista la gravità della vicenda e vista l’impossibilità da parte degli utenti di vedersi tutelati i diritti basilari di un rapporto di e-commerce, a pubblicare una dettagliata inchiesta.

Le reazioni non si sono fatte attendere.

In una prima fase le minacce sono state molto forti e la rabbia ha accecato la controparte spingendoci a dover bloccare l’escalation. La richiesta di togliere i cosiddetti “dati sensibili” è stata gentilmente respinta al mittente, specificando che il nostro interesse è sempre e solo quello di tutelare gli utenti da siti non a norma come quello descritto. La nostra posizione in merito è sempre stata chiara, nulla verrà rimosso fino a quando il sito non è a norma di legge. Poi con il passare del tempo man mano più nulla, nessuna notizia, nessun contatto.

Infine, nei giorni scorsi, siamo stati testimoni di due eventi contrastanti quanto interessanti da riportare. Da un lato abbiamo ricevuto una Lettera di un’Avvocatessa Milanese che ci intimava di rimuovere tutti i dati sensibili per evitare una denuncia alle Autorità ed al Garante della Privacy. La lettera per quanto seria potesse sembrare non ci accusava ne di diffamazione, ne tanto meno di aver affermato il falso. E’come se la controparte sapesse di aver torto e cercasse in tutti i modi di salvare il salvabile. Una eventuale denuncia alle Autorità infatti porterebbe ad evidenziare i comportamenti non legali della controparte (evasione fiscale, pirateria informatica, violazione della legge sulle aste online) e questo comportamento non sembra molto sensato. Dispiace constatare che molti professionisti non riescano a consigliare adeguatamente i propri clienti sul da farsi, specialmente quando la loro situazione è così indifendibile e non a norma di legge. L’unica constatazione che può essere fatta è che ogni altra attività online descritta nell’articolo è stata interrotta o chiusa. Ovviamente non ci siamo lasciati intimidire e finalmente alla fine abbiamo avuto ragione, raggiungendo un altro importante traguardo.

Dal giorno 8 marzo 2014 infatti Bidscream espone finalmente una regolare Partita Iva, una Policy della Privacy ed anche il conto PayPal è già stato passato a Business. Questo permette finalmente di vedere tutelati gli utenti ed i loro acquisti. Il nostro obiettivo è stato raggiunto ed abbiamo mantenuto la parola data provvedendo a modificare il precedente articolo. Ad ogni modo, restiamo a disposizione di chiunque dovesse avere dei contenziosi aperti con la persona fisica.

In conclusione un’ultima critica a tutti i lettori. La vicenda non sarebbe mai divenuta tale se nessuno si fosse registrato sul sito in questione. Ribadiamo il concetto, ognuno è libero di spendere i propri soldi come meglio crede, ma qualora un sito non rispetti le leggi e normative non dovremmo in nessun caso lasciarci tentare. Indipendentemente dalla reputazione di un sito infatti, il non rispettare le leggi vuol dire arrecare un danno alla società in termini fiscali ed anche a tutta la comunità di giocatori. Un sito senza garanzie non avrebbe mai dovuto avere dei clienti paganti. Ci auguriamo che in futuro non si ripeta una situazione analoga, perché sarà sempre più difficile per noi risalire a chi c’è dietro e fare pressioni. 

5 thoughts on “And the Winner is…”

  1. Roberto Sonzino ha detto:

    bravi… vorrei vedere una indagine approfondita anche su beejumping

  2. nxdrd ha detto:

    Bah, mi sono iscritto ma dopo 2 minuti mi avevano già cancellato l’account.

  3. ale ha detto:

    Ora il sito non c’è più e quei 22 euro spesi per comprare i pacchetti e tutto il tempo perso sono andati all’aria.. cosa consigliate di fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close