AffariPazzi.com, un sito quasi in partenza

screen_711_img.jpg

La nostra instancabile lente osservatrice sul complesso e sempre inquieto mercato italiano, ha posto l’odierna attenzione nei confronti di un sito da poco entrato in scena: AffariPazzi.com.

Una prima osservazione (ndr – di natura esclusivamente soggettiva), prima di entrare nel merito della vera e propria analisi introduttiva, va fatta sulla confusione generata dal nome del sito con il dominio associato. Sul logo del sito troviamo la scritta “AffariPazzi“, tuttavia il dominio risulta www.crazyaffairs.com (la corrispondente traduzione in lingua inglese…):

Nel footer, è esplicitamente indicato l’indirizzo web www.affaripazzi.com, digitando il quale avviene un redirect a quello principale esposto qui sopra. A questo punto, ci chiediamo quale sia il senso logico che sta alla base di questo evidente e poco felice garbuglio?

Dopo questa breve premessa, addentriamoci nella presentazione vera e propria del sito. Partendo, come è nostro usuale costume, dall’analisi della piattaforma di gestione delle aste, ci troviamo di fronte ancora una volta il popolare PhpPennyAuction, oramai divenuto la scelta della quasi totalità dei siti per il mercato italiano, recensiti negli ultimi mesi a questa parte.

Notiamo con una certa nota di rammarico, che le nostre frequenti raccomandazioni, nonchè solerti avvertenze, riguardo a questo vulnerabile script, vengono prese saltuariamente in considerazione. Eppure, basterebbe dare uno sguardo ai numerosi commenti pubblicati sul nostro portale, da parte di chi ha avuto modo di utilizzarlo in modalità live, per capire che in breve tempo si rivela uno script insicuro e pieno di bugs, alcuni dei quali difficilmente risolvibili.

Una veloce riflessione, anche questa in tutta probabilità soggettiva, è riferita al design utilizzato. Vi sono alcuni elementi che richiamano l’interfaccia grafica della nota realtà svizzera OneWayBid, considerata fra le aziende più serie ed autorevoli che operano sul nostro territorio. Gli elementi in comune sono relativi, con particolare enfasi:

a) nella parte superiore in corrispodenza dei campi di login utente:

ONEWAYBID

AFFARIPAZZI

b) al corpo palinsesto associato con la sidebar destra del layout:

ONEWAYBID

AFFARIPAZZI

Le analogie potrebbero proseguire se prendiamo in esame il footer ed alcune aree relative alla pagina dettagli dell’asta. Ad ogni modo, il lettore potrà, a suo diletto, approfondire l’analisi grafica di questi due siti, per trovare ulteriori elementi a sostegno di questa nostra azzardata percezione.

Per quanto riguarda l’analisi dei prodotti nel palinsesto, l’elemento di novità rispetto alla concorrenza è rappresentato dalla presenza di GiftCard utilizzabili nel noto sito PokerStars. Oltre a ciò, troviamo i consueti articoli come l’iPhone, il Samsung Galaxy e così via.

Un piccolo interrogativo che ci poniamo riguarda l’effettiva attività del sito, che in tutta probabilità risulta attualmente in fase di test; nella pagina relativa alle aste chiuse, gli ultimi prodotti aggiudicati risalgono al primo novembre:

Detto questo, passiamo alla verifica dell’azienda titolare. Come dettagliatamente esposto nella pagina Chi Siamo, CrazyAffairs è di proprietà della società Affari Pazzi D.O.O, con sede legale a Novi Sad, in Serbia. Qui di seguito lo screenshot con i dettagli completi:

Il suddetto indirizzo, se confrontato con quello pubblicamente esposto nel whois, trova la piena conferma; inoltre, individuiamo il nome di quello che potrebbe essere il rappresentante legale (Jovan Popov):

Qualche parola sul funzionamento del sito. Una completa ed esaustiva delucidazione viene offerta nella relativa pagina “How it works”, anche se alcune immagini esplicative inserite non sono visualizzabili.

Ad ogni buon conto, le promozioni offerte da AffariPazzi sono sintetizzate qui di seguito:

  • quando l’utente si registra riceve 10 bids in omaggio;
  • una volta eseguita la prima ricarica, il sito offre il 100% a titolo di bonus rispetto al pacchetto acquistato;
  • una volta alla settimana, viene garantita la presenza di aste free;
  • per ogni video testimonial del prodotto vinto, l’utente ottiene 50 bids in omaggio;

In conclusione di questa veloce analisi introduttiva, reputiamo AffariPazzi un sito interessante, nonostante i diversi limiti che già dimostra (script vulnerabile, poca originalità grafica, anomalie nella visualizzazione dei contenuti), comune a molte altre realtà già segnalate nel nostro portale.

Speriamo che non si riveli l’ennesima realtà destinata a durare solo qualche mese, prima di sortire furtivamente sotto i colpi dell’impavido cracker di turno.

7 thoughts on “AffariPazzi.com, un sito quasi in partenza”

  1. tudortudor ha detto:

    A me mi sembra strano questo sito… la pagina facebook ha 36000 utenti e solo 36 attivi https://www.facebook.com/AffariPazziPh

  2. Affari Pazzi ha detto:

    ringraziamo tanto per i vs commenti, sono molto costruttivi, anche perche’ noi siamo un sito nuovo e vogliamo dare un ottimo servizio evitando se possibile di fare brutte figure, qualsiasi miglioria sara’ ben accetta anche suggerimenti su prodotti, grazie ancora.

    1. tudortudor ha detto:

      Ci potete dire qual è la vostra pagina facebook officiale e perché avete 36000 fans e solo una trentina attivi?

  3. Le aste al centesimo ha detto:

    https://www.facebook.com/AffariPazziPh
    Già il nome dimostra una grande incongruenza, se è filippino perché ha il nome in italiano??

    Poi guardando la pagina si vede che ci sono 37000+ mi piace e solo 26
    attivi. In più dal 4/10/12 fino ad oggi non ha avuto neanche un mi
    piace! Dicono che il sito era già attivo nelle Filippine ma nella pagina
    FB nessun commento dei giocatori filippinesi.
    Non parliamo di video di testimonianza, che manco si vede l’ombra.
    Che dire… chi gioca su questo sito lo fa a suo rischio e pericolo. A me sembra tanto una bella truffa come Genialbid.

  4. Affari Pazzi ha detto:

    La nostra pagina Facebook è http://www.facebook.com/affaripazzipazzi e solo questa.

    Per quanto riguarda i Video, si noi lo scriviamo che diamo 50 crediti ogni volta che uno vince.

    Grazie ancora.

    Ps il logo in testasta di aste al centesimo non e’ quello esatto, quello nostro e’ http://www.crazyaffairs.com/img/logo/logo.png

    1. Le aste al centesimo ha detto:

      Voi dite che la vostra pagina Facebook è https://www.facebook.com/affaripazzipazzi e SOLO quella, ma andando sul vostro sito “http://it.crazyaffairs.com/” si trova in basso la vostra pagina FB che ha l’indirizzo “www.facebook.com/AffariPazziPh”. I fatti vi hanno contraddetto!
      In più avete detto che il sito era già presente nelle filippine e che l’avete inserito anche nel mercato italiano, ma dove sono i video di testimonianza delle vincite dei filippini??

  5. babam ha detto:

    che amarezza!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close